18 Mar

L’auto di serie più piccola del mondo, all’asta per 176.000 dollari

L’auto di serie più piccola del mondo, all’asta per 176.000 dollari

AMELIA ISLAND – Regolarmente targata e omologata per circolare su tutte le strade, l’auto di serie più piccola del mondo mai prodotta, una Peel P50 del 1964, è stata una delle protagoniste dell’asta di Amelia Island. All’evento organizzato in Florida da Sotheby’s, la ”mini” vettura è stata aggiudicata per 176.000 dollari, al cambio circa 159mila euro.

Tre piccole ruote, un solo posto, niente vano bagagli, a spingerla un motore monocilindrico di 49 cc da 4,5 Cv abbinato a un cambio manuale a tre rapporti, la Peel P50 è lunga appena 1,34 metri, è larga 99 centimetri ed è alta 1,2 metri. Leggerissima, grazie anche alla cabina realizzata in fiberglass, nonostante la potenza contenuta può raggiungere i 60 km/h.

Tra Ferrari, Aston Martin, Alfa Romeo, Rolls-Royce e numerose vetture d’antan a stelle e strisce, è stata proprio la rara macchina costruita nell’Isola di Man una di quelle che ha attratto maggiormente la curiosità e le attenzioni degli appassionati presenti all’evento statunitense. L’esemplare messo all’incanto, proveniente dal Bruce Weiner Microcar Museum di Madison, in Georgia, è uno dei 26 ancora in circolazione dei 47 prodotti ed è in tutto simile a quello di colore blu che è stato protagonista di un’esilarante puntata di Top Gear. In uno sketch della trasmissione televisiva della BBC, la mini vettura era stata guidata da Jeremy Clarkson tra le strade di Londra, mostrando con sorpresa l’attualità delle sue qualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *